Edilizia, frode fiscale per oltre 650 mila €  Conti sequestrati a Grumello del Monte

Edilizia, frode fiscale per oltre 650 mila
Conti sequestrati a Grumello del Monte

Hanno evaso il fisco per oltre 650 mila euro: nei guai una impresa edile di Grumello del Monte.

I finanzieri della Brigata di Sarnico, al termine di una verifica nei confronti di una società di Grumello del Monte, operante nel settore della «costruzione di edifici residenzialie non residenziali», hanno scoperto oltre 650 mila euro di base imponibile sottratta a tassazione, denunciando due persone per frode fiscale.

Le indagini hanno permesso di individuare numerose fatture,contabilizzate dall’impresa, relative ad operazioni d’acquisto inesistenti. Il danno all’Erario è stato quantificato in oltre 650 mila euro di imponibile sottratto a tassazione, senza tenere conto del «danno provocato a tutti i cittadini e imprenditori onesti dall’illecita condotta evasiva utilizzata, tesa ad alterare le regole del mercato e ad ostacolare la libera concorrenza tra le imprese» dichiarano le Fiamme Gialle. I legali rappresentanti della società, succedutisi nel tempo, sono stati anche denunciati per il reato di dichiarazione fraudolenta.

È stato quindi emesso un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca, anche «per equivalente», del profitto del reato, a seguito del quale sono stati requisiti conti correnti bancari, autovetture e quote societarie intestate agli indagati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA