Entratico, l’addio a Ivan Grena «Sarai sempre nei nostri cuori»
L’uscita del feretro dalla chiesa

Entratico, l’addio a Ivan Grena
«Sarai sempre nei nostri cuori»

Nella chiesa parrocchiale l’ultimo saluto al 46enne rimasto vittima di un incidente stradale nei giorni scorsi.

Nel pomeriggio di martedì 3 novembre Entratico ha dato l’ultimo saluto a Ivan Grena, 46 anni, sposato e padre di due figlie, morto in un tragico incidente stradale che lo ha visto coinvolto venerdì scorso in moto a Chiuduno. Nella chiesa parrocchiale e sul sagrato (dove la funzione è stata diffusa dagli altoparlanti) c’erano parenti, colleghi, amici e tifosi che condividevano con lui la passione per l’Atalanta. Il funerale è stato celebrato dal parroco di Entratico, don Welman Minoia, che nell’omelia ha detto: «Gesù ci suggerisce la strada, ma non ci dà una risposta facile. La strada è questa: lasciati amare. Cosa ci resta di Ivan? La capacità lasciarsi amare, che ha reso bella la nostra vita». «Ti ho sempre visto come un supereroe – le parole di una lettera della figlia Alice, letta in chiesa da un parente lontano –. Ogni volta che combinavo disastri sempre tu venivi a salvarmi, mi mancherai più di ogni altra cosa. Ti amo e ti amerò per sempre». Dopo la funzione in chiesa il feretro è stato portato al cimitero di Entratico, dove gli amici tifosi hanno appeso uno striscione con la scritta «Ciao Ivan, uno di noi» e acceso dei fumogeni per salutarlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA