Fai la spesa al mercato? A Calcinate c’è anche il carrello

Fai la spesa al mercato?
A Calcinate c’è anche il carrello

Anva Confesercenti: «Ora fare la spesa è più comodo». Il sindaco Gafforelli: «Il mercato va sostenuto perché è un presidio sociale importante».

Il mercato di Calcinate si dota di carrelli della spesa. Una novità fortemente voluta dai commercianti ambulanti e condivisa con l’amministrazione comunale, che migliora ulteriormente gli standard già elevati dell’appuntamento fisso del venerdì mattina. I carrelli ottimizzano la fruibilità del mercato, aumentandone anche la competitività rispetto alla grande distribuzione.

«L’occasione è venuta con il nuovo parcheggio, collocato a 50 metri dal mercato – spiega Fausto Mologni, vicepresidente Anva Confesercenti – Abbiamo realizzato insieme al Comune e grazie alla Comap, l’associazione che unisce Anva e Fiva e della quale sono amministratore, una piazzola per i carrelli, che consentono di recarsi a fare la spesa con maggior comodità: i clienti hanno apprezzato il servizio. Ora c’è la possibilità di passeggiare tra i banchi senza dover portare a mano borse pesanti. Dobbiamo ringraziare l’amministrazione comunale per il rapporto di collaborazione che portiamo avanti da tempo, e che ha reso possibile anche questo intervento, peraltro dopo che negli anni scorsi la collaborazione Comune e Comap aveva generato un investimento importante per l’area mercato dotando tutti gli stalli dell’allaccio alla corrente elettrica».

Gianfranco Gafforelli, sindaco di Calcinate, aggiunge: «Quella dei carrelli è senz’altro una novità positiva, che agevola gli utenti e in particolare gli anziani. Migliorare e sostenere il mercato è essenziale, perché rappresenta un importante presidio sociale. Al mercato non si va solo per far compere ma anche per incontrarsi e scambiare due chiacchiere. Ecco perché fin dall’inizio del nostro mandato, nel limite del possibile, abbiamo sempre cercato di andare incontro alle esigenze dei commercianti. Con loro si è creato un dialogo costruttivo che dà sempre buoni frutti, come in questo caso».


© RIPRODUZIONE RISERVATA