Eleonora, consegnata la Medaglia d’oro Grande commozione a Trescore - il video
Il momento della consegna della Medaglia d'oro

Eleonora, consegnata la Medaglia d’oro
Grande commozione a Trescore - il video

Momenti di grande commozione a Trescore per la cerimonia di consegna della Medaglia d’oro al Valor civile alla memoria della dottoressa Eleonora Cantamessa.

La massima onorificenza dello Stato italiano è stata consegnata a Mariella Armati e a Silvano Cantamessa, i genitori della dottoressa uccisa la sera dell’8 settembre 2013 lungo l’ex provinciale 91 a Chiuduno, mentre nel corso di una rissa tra cittadini indiani, stava soccorrendo uno di loro, Baldev Kumar, anche lui morto nella stessa tragica notte.

Kumar e la dottoressa erano stati entrambi travolti dall’auto guidata dal fratello di lui, Vicky Vicky, condannato in primo grado per il duplice omicidio a 23 anni di carcere.

Eleonora Cantamessa

Eleonora Cantamessa

La cerimonia è iniziata alle 17 e si è aperta con la diffusione in sala dell’ultimo audio, quello registrato quando la dottoressa Cantamessa contattò il 112 per chiedere soccorso. Mentre parla con l’operatore del 112 si sente che la ginecologa che si rivolge all’amico Luca, che è in macchina con lei, e gli dice: «Torna indietro Luca, io voglio andare a vedere».

Ascolta la telefonata al 112 di Eleonora Cantamessa

Poi, quando l’operatore le dice di rimanere in linea per essere messa in contatto con i carabinieri, aggiunge: «Io devo andare a vedere come sta». Parole che - ascoltare anche durante il processo - sono la testimonianza suprema di quanto la dottoressa, nonostante la comprensibile paura per la situazione, abbia voluto compiere fino in fondo il suo dovere di medico.

La consegna della Medaglia d'oro

La consegna della Medaglia d'oro
(Foto by Alex Persico Fotografia)

La cerimonia a Trescore si è svolta alla presenza, tra gli altri, del prefetto Francesca Ferrandino. Tantissimi i sindaci di tutta la zona che non hanno voluto mancare all’appuntamento. Tra gli invitati anche il fratello di Eleonora, Luigi, i parlamentari i rappresentati della politica. Il sindaco ha annunciato che la scuola materna di Trescore sarà dedicata a Eleonora Cantamessa.

Lo Stato italiano premia con la Medaglia d’oro gli «atti di eccezionale coraggio» e i «cittadini che abbiano esposto la propria vita a manifesto pericolo per salvare persone esposte ad imminente e grave pericolo».

È stata assegnata alla dottoressa Cantamessa con decreto del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella il 26 agosto 2015, con questa motivazione: «Per l’appassionata dedizione alla propria missione di medico, per la quale non esitava a fermare, in piena notte, la propria auto, al fine di soccorrere un uomo che, ferito gravemente nel corso di una rissa, giaceva esanime a terra. Mentre prestava assistenza veniva travolta mortalmente da un’autovettura, i cui occupanti erano coinvolti nella stessa rissa. Mirabile esempio di altruismo, straordinaria solidarietà umana e altissima dedizione professionale, spinti fino all’estremo sacrificio».

La cerimonia è stata organizzata dall’amministrazione comunale di Trescore, guidata dal sindaco Donatella Colombi, al cineteatro «Nuovo» di via Antonio Locatelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA