Marijuana, dai campi della Spagna fino a Cenate Sotto. Arrestato spacciatore

Marijuana, dai campi della Spagna
fino a Cenate Sotto. Arrestato spacciatore

Operazione antidroga internazionale. Tra gli arrestati mafiosi e uno spacciatore residente nel bergamasco.

C’è anche un mafioso condannato per due omicidi, Giovanni Sutera, siciliano di 60 anni, tra i quattro arrestati nell’inchiesta della procura di Firenze per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Sutera, destinatario di misura di custodia cautelare in carcere, si trovava in libertà condizionata poiché condannato all’ergastolo per l’omicidio di un gioielliere fiorentino e di quello della 17enne Graziella Campagna, uccisa dalla mafia a Villafranca Tirrena (Messina) nel 1985. Per l’accusa, Giovanni Sutera e il fratello Renato, anche lui arrestato stamani dai carabinieri, avrebbero preso parte, finanziandola con circa 40mila euro, a un’associazione a delinquere che coltivava in Spagna marijuana da portare e spacciare in Italia. In manette sono finiti anche Ruben Crespo Guerra, spagnolo già noto alle forze dell’ordine, arrestato stamani presso Tarragona dai Mossos d’Esquadra, e un’albanese, residente a Cenate di Sotto, considerato il destinatario finale di parte dello stupefacente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA