Alpinismo, Denis Urubko ce l’ha fatta Aperta una nuova via sul  Gasherbrum 2

Alpinismo, Denis Urubko ce l’ha fatta
Aperta una nuova via sul Gasherbrum 2

Grande impresa per l’alpinista russo, bergamasco di adozione. Una nuova via per una delle vette più difficili dell’Himalaya (8.035 metri).

Un’ottima notizia dalle alte vette dell’Himalaya per un alpinista russo, amico e compagno di molte scalate di Simone Moro e che ormai è stato adottato dalla nostra terra. Oltre a essere tesserato per il Cai bergamasco, abita ormai da tempo a Nembro.

L’alpinista è arrivato in cima al Gasherbrum 2 ( l’annuncio su Facebook, subito ripreso da mountainblog.it) da una nuova via, in solitaria e senza ossigeno supplementare. Urubko aveva studiato il percorso attentamente e valutato le condizioni della parete, ritendendo che valesse la pena tentare. Partito il 31 luglio intorno alle 22 ora locale; i suoi piani erano di raggiungere la vetta dal 1° agosto e rientrare il 2, scendendo lungo la via normale fino a ricongiungersi con l’americano Bowie a Campo 1. Denis non aveva con sè molto, neppure tecnologie per comunicare la sua posizione.

Denis Urubko aveva già scalato il Gasherbrum, II dalla via normale, la scorsa settimana, in fase di acclimatamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA