Protezione civile, emesso avviso di allerta arancione per incendi boschivi in Bergamasca

L’appello La Sala Operativa della Protezione civile di Regione Lombardia, coordinata dall’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, ha emesso un avviso di allerta arancione per rischio incendi boschivi.

Protezione civile, emesso avviso di allerta arancione per incendi boschivi in Bergamasca

«Le condizioni climatiche e il perdurare dell’assenza di precipitazioni - ha comunicato l’assessore Foroni - potrebbero agevolare lo sviluppo di nuovi inneschi su gran parte delle nostre aree boschive. Attualmente la situazione risulta essere sotto controllo: nelle scorse ore sono stati registrati incendi di dimensioni contenute, tuttora spenti o in bonifica grazie alla tempestività d’azione e perfetta sintonia del nostro sistema di Aib regionale con le squadre dei Vigili del fuoco e del Corpo Carabinieri forestale».

Le aree interessate nelle ultime 24 ore sono situate nei comuni di Villa di Serio, Valgoglio, Vertova e Vedeseta, in provincia di Bergamo; a Morazzone, in provincia di Varese; a Lurate Caccivio, in provincia di Como e sul monte Maddalena, in provincia di Brescia. L’allerta arancione riguarda la zona pedemontana includendo l’Alto Serio, la Valcamonica e la zona del Garda oltre all’Oltrepò Pavese.

Nel periodo 7-21 marzo 2022 sono stati 47 in totale gli incendi boschivi conclamati, di cui solo 13 caratterizzati da superficie percorsa da fuoco maggiore di 1 ettaro

«Si invita la popolazione - ha aggiunto l’assessore - ad adottare comportamenti corretti e a segnalare alle autorità competenti ogni principio di incendio (112 o Sala Operativa di Protezione civile regionale al numero 800.061.160). Un sentito ringraziamento a tutto il personale impegnato negli interventi». Nel periodo 7-21 marzo 2022 sono stati 47 in totale gli incendi boschivi conclamati, di cui solo 13 caratterizzati da superficie percorsa da fuoco maggiore di 1 ettaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA