Spettacolare arrampicata sul campanile A Colere la due giorni per Roby Piantoni
La scalata al campanile di Colere

Spettacolare arrampicata sul campanile
A Colere la due giorni per Roby Piantoni

L’iniziativa per non dimenticare l’alpinista nel giorno in cui compiva gli anni, il 2 giugno. Gli amici di sempre si incontrano per ricordarlo arrampicando sulla falesia che porta il suo nome. Oggi, sabato 1 giugno, le prove sul campanile.

Due giorni per ricordare Roby Piantoni: il 2 giugno, giorno in cui l’alpinista compiva gli anni, gli amici di sempre si incontrano per ricordarlo e sentirlo vicino nel modo più naturale, arrampicando sulla falesia che porta il suo nome. Oggi, sabato 1 giugno, le «prove» con l’arrampicata sul campanile di Colere.

L’associazione «Roby Piantoni», con la Pro Loco di Colere, l’associazione «Scalve Vertical» e gli Alpini dello stesso comune, propone come ogni anno il «Ritrovo in Falesia». Dalle 10 di domani, domenica 2 giugno, in località Pian di Vione, ci sarà la possibilità di arrampicare accanto a Guide alpine.

A partire dalle 12 il ristoro, a cura del gruppo alpini. Per i bambini il divertimento sarà assicurato grazie alla «teleferica»: un volo sulla valle appesi (e imbragati) a un filo. Stasera, sabato 1 giugno, alle 20,30, Ennio Spiranelli, Yuri Parimbelli e Marco Astori, che, in piazza Risorgimento, si racconteranno in una serata organizzata dalla Pro loco dal titolo «Le nostre salite-Aspettando il 2 giugno». Le manifestazioni dell’associazione «Roby Piantoni» sostengono i progetti avviati in Nepal per l’istruzione e l’assistenza medica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA