Valbondione, dolci e palloncini per tutti Ecco il Babbo Natale del Soccorso alpino
Babbo natale mentre si cala dal campanile

Valbondione, dolci e palloncini per tutti
Ecco il Babbo Natale del Soccorso alpino

Aiutato da elfi, renne e dai suoi colleghi, è sceso dal campanile sotto glo sguardo incuriosito di grandi e piccini che lo attendevano in piazza. Foto.

Si muove bene sulla neve, non ha paura a lanciarsi dall’alto e pilota la sua slitta per raggiungere chi lo chiama: è Babbo Natale, che quest’anno a Valbondione è comparso, come da tradizione, per portare un poco di allegria ai bambini e anche ai grandi. Aiutato da elfi, renne e dai suoi colleghi, è sceso dal campanile e ha distribuito dolci e palloncini a chi lo salutava dalla piazza. C’erano anche Maurizio e Maia, che lavorano insieme per trovare le persone e portarle in salvo, c’erano i soccorritori della Stazione locale, VI Delegazione Orobica del Cnsas-Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, e c’era anche don Michele, il parroco del paese, al quale il Soccorso alpino è riconoscente per il sostegno morale che dà alle persone soccorse nella sua zona e per il supporto sempre garantito ai propri tecnici. È stata l’occasione per augurare buone feste e per ricordare che dietro un soccorritore c’è sempre una persona vera, ogni tanto, come in questi giorni, travestita di magia.

Il parroco, don Michele

Il parroco, don Michele


© RIPRODUZIONE RISERVATA