• Giovedì 17 Settembre 2020
  • (0)

3.600 tonnellate di benzina di contrabbando. Sgominata dalla Gdf banda con sede a Bergamo

Carburante importato illegalmente dall'estero e distribuito in Italia. Parliamo un giro dai numeri impressionanti. 3 milioni di euro di tasse evase, 4 milioni e 200mila litri di benzina distribuiti. 10 arresti. E la base del sodalizio criminale era nella bergamasca, così come a bergamo risiedevano il capo, Salvatore Ferrante residente a Carobbio degli angeli e il suo braccio destro Ulisse Paleni, residente a Gorlago. In carcere insieme ad altri 8. Domiciliari invece per un altro complice Gianpiero Cortinovis. L'indagine seguita scrupolosamente dal pm Nicola Preteroti e dall'aggiunto Cristina Rota è stata sviluppata dal 2018. In provincia di Bergamo un solo distributore, Total Erg in via Ghislandi, si era rifornito e aveva somministrato carburante illecito a fine 2018. 57mila litri somministrati a ignari clienti per tre mesi illecitamente. Dalla Baviera- ricorstruisce il col Mario Salerno, comandante provinciale Gdf - dopo aver attraversato l'Austria, il carico giungeva attraverso il Brennero in Italia e veniva stoccato in un deposito nel milanese. Simona Befani

None

Guarda gli altri video