• Mercoledì 22 Maggio 2019
  • (0)

Rapine in villa: arrestata banda di albanesi

Era una banda specializzata in furti in villa e rapine in abitazione nel nord Italia, talvolta anche perpetrati con metodi brutali. Banda che aveva colpito anche a Trescore Balneraio, lo scorso dicembre. I Carabinieri di Alessandiria hanno arrestato i quattro componenti, residenti fra Legnano e Tortona, tutti albanesi pregiudicati e senza fissa dimora. Accusati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine in abitazione, detenzione e porto illegale di armi e arnesi atti allo scasso, ricettazione e lesioni personali aggravate. Una banda che agiva con metodi brutali, come nella rapina a mano armata nella villa di un imprenditore vitivinicolo a Cella Monte, a novembre quando la vittima venne minacciata di morte sotto la minaccia delle armi, derubata di decine di migliaia di euro in contanti, orologi di lusso, oggetti preziosi e l'auto. Una rapina analoga qualche tempo dopo a Trescore Balnerario. La banda trasfertista il 12 dicembre colpì nella nostra provincia in pieno giorno. Verso le 9,30 del mattino il proprietario di casa fu affrontato da tre malviventi con il volto coperto da una calzamaglia di cui uno armato di piede di porco. Dopo aver minacciato la vittima e averla costretta a rientrare in casa, si fecero consegnare il denaro che aveva in casa, gioielli e una pistola Beretta calibro 6,35 per poi fuggire a bordo dell'auto della vittima. Altre tre tentate rapine a Erbusco e Parabiago. L'ultima particolarmente violenta, con la banda che assaltò la casa di due anziani, picchiò la badante, fra l'altro connazionale, ma fu costretta a fuggore dopo l'allarme lanciato dall'anziana. L'indagine ha permesso di azzerare la banda e arrestare Augustin Pjetergjokaj, KristjanKeci, Cesk Thani e Krjstian Mehilli.

Guarda gli altri video