• Martedì 22 Gennaio 2019
  • (0)

Stadio, firmata convenzione tra Atalanta e Comune

Il progetto di restyling dello stadio di Bergamo ha avuto via libera anche dalla Commissione Provinciale vigilanza pubblici spettacoli: nel pomeriggio Luca Percassi, amministratore delegato dell'Atalanta, e l'architetto Giorgio Cavagnis delegato del Comune di Bergamo hanno messo la firma sulla convenzione. Con due deroghe relative ai sistemi di accesso e controllo: sta già facendo discutere i tifosi l'ipotesi di telecamere a riconoscimento facciale all'ingresso dei varchi determinati nei piazzali da percorsi obbligati dal posizionamento di alberi e aree verdi. Sul fronte steward il rapporto scenderà a 1 ogni 150 persone anzichè 250 come da norma mentre in caso d'emergenza ogni settore dello stadio potrà essere evacuato tramite il campo di calcio con la presenza di strutture antincendio all'interno dell'impianto. Da adesso il cronoprogramma prevede circa tre mesi per ottenere il permesso di costruire: non ci sarà un bando di gara, bensì un appalto privato. In parole povere, ai primi di maggio si aprirà il cantiere per l'abbattimento e la ricostruzione della Curva Nord, primo step e sostanzialmente cavia del piano triennale di lavori previsto: non ci sono soluzioni, per essere pronti a giocare a Bergamo a settembre vale a dire all'inizio della prossima stagione sportiva, l'Atalanta dovrà giocare altrove le due ultime partite casalinghe di questo campionato contro Genoa e Sassuolo del 12 e 26 Maggio, con l'avvallo della Lega Calcio di serie A. Reggio Emilia o Parma, la scelta sarà ristretta a questi due stadi.

Altri articoli
Guarda gli altri video