Giovedì 03 Luglio 2014

Algeria, il premio va ai bimbi di Gaza

La nazionale dona 9 milioni di dollari

Il trionfale ritorno a casa della squadra algerina

I giocatori dell’Algeria hanno deciso di devolvere il loro premio per essere arrivati agli ottavi del Mondiale di Calcio in Brasile ai bambini di Gaza.

L’annuncio è stato dato dall’attaccante della squadra, Islam Slimani, sulla sua pagina di Facebook. «Loro ne hanno più bisogno di noi», ha spiegato. L’Algeria, che ha entusiasmato per il suo bel calcio ai Mondiali prima di essere sconfitta ai supplementari dalla Germania, donerà ai piccoli di Gaza 9 milioni di dollari.

Nel girone eliminatorio, la squadra guidata da una vecchia gloria del calcio jugoslavo, Vahid Halilhodžić, aveva eliminato a sorpresa la Russia di Fabio Capello e la Corea del Sud, impattando 1-1 con la prima e battendo per 4-2 i secondi. L’Algeria aveva iniziato il girone perdendo con il Belgio, poi arrivato primo: negli ottavi ha poi perso 2-1 con la favoritissima Germania, dando però filo da torcere ai tedeschi. Al suo ritorno in patria la squadra è stata accolta trionfalmente dai connazionali, con tanto di sfilata su bus scoperto per le vie di Algeri.

© riproduzione riservata