Lunedì 04 Gennaio 2010

Caccia alla banda di scippatori
Altri tre colpi a Dalmine

Dopo i quattro casi dei giorni scorsi nell'Isola (due a Ponte San Pietro, uno a Presezzo e uno a Bonate Sopra), altre tre donne sono state scippate e malmenate tra domenica 3 e lunedì 4 gennaio a Dalmine. Le forze dell'ordine stanno dando la caccia alla banda che si ritiene abbia compiuto tutti i colpi. Per ora si sa che si sposta su una Golf scura rubata a Manerba del Garda.

Domenica alle 16.30 in via Rimembranze, nei pressi del cimitero, il quinto colpo, vittima una pensionata di 69 anni. La donna è stata affiancata da due uomini sulla Golf. Il passeggero è sceso, l'ha strattonata e le ha strappato la borsetta. Poi è risalito in auto e i due sono fuggiti a tutta velocità. Fortunatamente la donna non è rimasta ferita. Subito è scattato l'allarme al 112 e per le ricerche sono intervenuti i carabinieri della stazione di Dalmine.

Lunedì 4 gennaio altri due colpi a Dalmine, uno a Sforzatica e l'altro a Mariano. Alle 15.45 la Golf ha affiancato una donna di 54 anni in piazza XXIV Maggio: il passeggero questa volta ha allungato un braccio fuori dal finestrino e le ha strappato la borsa che teneva a tracolla. La donna è caduta e ha battuto la testa, mentre la Golf si è allontanata verso via Colleoni. Nella borsa c'erano 200 euro e gli effetti personali: la donna, soccorsa con un'ambulanza del 118, è stata trasportata alle cliniche Gavazzeni e sottoposta agli accertamenti per il trauma cranico riportato nella caduta. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

La banda di scippatori è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza di piazza XXIV Maggio e la cassetta è stata acquisita dai carabinieri. Attraverso le immagini sono risaliti alla targa, scoprendo che si trattava di un'auto rubata.

Verso le 16 la Golf è arrivata in via Santuario: anche qui, con le stesse modalità, gli scippatori hanno affiancato una donna di 69 anni e le hanno strappato la borsa, che conteneva 120 euro. La donna non è rimasta ferita. A questo punto salgono a sette gli scippi attribuiti alla banda, in due casi si tratta di rapine visto che le vittime sono rimaste ferite.

k.manenti

© riproduzione riservata