Giovedì 28 Gennaio 2010

Treni: linea Bergamo-Milano
Parla il Comitato pendolari

A seguito della riunione del «tavolo Lombardia Est» il 27 gennaio 2010 presso l’Assessorato alla mobilità della Regione Lombardia, il Comitato pendolari bergamaschi ritiene opportuno puntualizzare la propria valutazione sulla situazione del trasporto ferroviario Bergamo-Milano, dopo l’introduzione dei nuovi orari in vigore dal 13 dicembre 2009 auspicando che i problemi illustrati - alcuni dei quali già ripetutamente segnalati - non si trascinino nel tempo.

Problematiche della direttrice BS-BG: non si riescono a rispettare le «coincidenze» soprattutto la mattina, ma spesso anche la sera (poiché i treni in partenza al minuto 10 dalla stazione Centrale di Milano se accumulano un ritardo intorno ai 10 minuti tra Milano e Treviglio vengono accodati alla navetta nel tratto Treviglio-Bergamo e questo incrementa il ritardo stesso provocando la perdita della coincidenza per BS) Sempre relativamente a questa tematica andrebbe migliorato il posizionamento nella stazione di Bergamo dei treni in arrivo da Brescia e in partenza per Milano (viceversa la sera) così da facilitare il trasbordo dei passeggeri.

Treno 2640 delle 07.16 per Mi P.ta Garibaldi: anticipato in partenza di 4 minuti rispetto all'orario precedente (probabilmente per far partire la navetta per Treviglio rispettando il cadenzamento di mezz'ora) sta creando problemi sia ai pendolari provenienti dalla zona est della provincia di Bergamo che hanno solo tre minuti a disposizione per poter effettuare il cambio del treno (e quindi nel 80% dei casi perdono il treno per Milano), sia perché sono stati allungati «artificialmente» i tempi di percorrenza e ciò provoca uno stop giornaliero di qualche minuto del treno dopo il bivio di Treviglio per immettersi sulla linea veloce.
PROPOSTA: ripristinare l'orario di partenza precedente (7.20), facendo slittare di qualche minuto la partenza della navetta delle 7.21 per Treviglio.

Treno 10804 delle 07.32 per Mi Centrale: è un treno con dei tempi di percorrenza estremamente dilatati (58 minuti) e quindi risulta un treno poco «appetibile».
PROPOSTA: si potrebbe posticipare la partenza per accorciare i tempi visto che sembra impossibile cambiare l'orario di arrivo magari sfruttando una traccia libera tra le 7.30 e le 8.00.

Maggiore distanziamento tra i treni provenienti da Milano e le navette da Treviglio per Bergamo: attualmente i treni della sera da Milano per Bergamo precedono di soli 8/9 minuti le navette da Treviglio per Bergamo, se nel tratto Milano-Bivio di Treviglio il treno accumula un ritardo di 10 minuti viene accodato alla navetta incrementando ulteriormente il ritardo all'arrivo fino a 15/20 minuti.

Rafforzare la manutenzione dei treni: spesso ci sono porte guaste e carrozze con riscaldamento non funzionante.

Rafforzare la composizione dei treni: nella maggior parte dei casi i treni della direttrice Bergamo-Milano via Treviglio sono composti da sole 6 carrozze, quando invece ci era stato assicurato alla fine del 2008 nella sede della Regione Lombardia che la composizione standard dei nostri treni sarebbe stata di 7/8 carrozze.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata