Martedì 02 Febbraio 2010

Misure antismog in 24 Comuni
Limiti ad auto e riscaldamento

Martedì 2 febbraio nello spazio Viterbi del Palazzo della Provincia si sono incontrati, convocati dall'assessore provinciale all'Ambiente Pietro Romanò, i rappresentanti dei Comuni appartenenti all'area critica A1 per un esame della situazione legata all'inquinamento atmosferico da polveri sottili PM10.

All'incontro hanno partecipato i rappresentanti di 24 Comuni, il direttore del Dipartimento Arpa di Bergamo Mauro Di Toro e il dottor Pietro Imbrogno dell'Asl. Si è innanzitutto proceduto a fornire un aggiornamento sui più recenti dati di qualità dell'aria monitorati dall'Arpa, che hanno fatto registrare negli ultimi giorni un'attenuazione dei livelli di concentrazione di PM10. Durante l'incontro è emersa la volontà di individuare misure di contenimento delle emissioni condivise e valide per tutta l'area critica A, e di ricercare un approccio complessivo al problema che prenda in esame i suoi diversi aspetti (mobilità, agevolazione del trasporto pubblico, riscaldamento, risparmio energetico negli edifici ecc.).

La Provincia ha espresso l'intenzione di informare tempestivamente i Comuni sulla possibilità di partecipare a bandi regionali, e di potenziare le verifiche sugli impianti termici civili. Come prima iniziativa è stata confermata la volontà dei Comuni presenti di adottare, per tutto il mese di febbraio, provvedimenti volti a: • limitare l'utilizzo degli impianti di riscaldamento stabilendo una temperatura massima da non superare negli ambienti; • estendere alle giornate di sabato e domenica il fermo della circolazione stabilito dalla Regione per gli autoveicoli Euro 0 a benzina o diesel, Euro 1 ed Euro 2 diesel, motoveicoli e ciclomotori a due tempi Euro 0.

Per definire ulteriori iniziative da sottoporre al coordinamento provinciale dei sindaci, è stata condivisa la proposta di istituire un tavolo ristretto di lavoro tra Provincia, Arpa, Asl e rappresentanti dei Comuni dell'area A1, che lavori anche nella prospettiva della prossima stagione invernale. Infine si è prospettata ai Comuni l'opportunità di incentivare la sottoscrizione del protocollo con la Regione per il controllo delle emissioni degli autoveicoli (sono previsti infatti contributi regionali ai Comuni per il caricamento dei dati sul sistema “polloc”).

L'elenco di tutti i comuni dell'area A1: Albano Sant'Alessandro, Alzano Lombardo, Arcene, Azzano San Paolo, Bergamo, Boltiere, Brembate, Brusaporto, Canonica d'Adda, Ciserano, Curno, Dalmine, Filago, Gorle, Grassobio, Lallio, Montello, Mozzo, Nembro, Orio al Serio, Osio Sopra, Osio Sotto, Pedrengo, Ponte San Pietro, Ponteranica, Pontirolo Nuovo, Ranica, San Paolo d'Argon, Scanzorosciate, Seriate, Torre Boldone, Torre de' Roveri, Treviglio, Treviolo, Verdellino, Villa di Serio.

k.manenti

© riproduzione riservata