Nuovo stadio: «No a barricate
su un progetto che non c'è»

Nuovo stadio: «No a barricate su un progetto che non c'è»
«Non facciamo barricate su un progetto che ancora non c'è». L'invito, a proposito del nuovo stadio a Grumello al Piano, arriva dal sindaco di Bergamo, Franco Tentorio. In un'intervista, che L'Eco di Bergamo pubblica in esclusiva sull'edizione di lunedì 22 febbraio, Tentorio risponde alle tante questioni emerse nel corso delle assemblee che si sono svolte nelle scorse settimane e alle preoccupazioni anche delle amministrazioni dei Comuni confinanti.

«Noi non siamo cittadini di serie B» si era detto più volte nel corso di una recente affollatissima seduta della Circoscrizione durante la quale era stato sottolineato come al parco dello sport, pensato da Palafrizzoni, sarebbe preferibile la soluzione dei tanti problemi del quartiere che vive senza servizi degni di questo nome.

Il nuovo stadio non è bocciato solo da un consistente numero di abitanti della periferia cittadina, che si sono costituiti anche in comitato civico: il progetto non ha convinto neppure le amministrazioni vicine che, con la struttura sportiva del capoluogo, nel futuro dovrebbero fare i conti, quantomeno in termini di traffico e impatto ambientale.

Nell'intervista il sindaco di Bergamo risponde a tutte le obiezioni e spiega quali siano - alla data di oggi - le intenzioni dell'amministrazione comunale di Bergamo.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo di lunedì 22 febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA