Lunedì 22 Febbraio 2010

Riprende spacciatori col cellulare
e li fa arrestare dalla polizia

Il filmato di un cittadino, ripreso con il cellulare, è stato fondamentale per riuscire a catturare due spacciatori, presi con 35 grammi di cocaina e una pistola con matricola abrasa. Tutto è cominciato domenica alle 15.30 in via Paleocapa. Un passante ha visto litigare quattro uomini in cortile, uno dei quali ha estratto una pistola con il silenziatore. Il cittadino ha subito chiamato il 113 e ha avuto l'accortezza di filmare la lite con il telefonino. Nel filmato si vede l'uomo con la pistola, insieme a un altro, salire su un'Alfa 156 grigia e fuggire.

Quando i poliziotti sono arrivati in via Paleocapa, hanno visto che il cortile era protetto da un cancello elettrico e hanno quindi pensato che il conducente o il passeggero dell'Alfa avessero il telecomando. Hanno quindi iniziato a compiere accertamenti nei vari appartamenti risalendo a una ragazza romena, fidanzata dell'albanese che poi si rivelerà essere l'uomo con la pistola.

Dalla ragazza gli agenti sono poi arrivati al nome dell'albanese, un 28enne residente a Settimo Torinese, e al suo appartamento di via Daste e Spalenga, sotto il quale hanno trovato l'Alfa parcheggiata. Subito è scattata l'irruzione nell'appartamento, nel quale c'erano l'albanese, un italiano di 23 anni residente anche lui a Settimo Torinese, la pistola (di fabbricazione russa, 8 millimetri con silenziatore e matricola abrasa), 35 grammi di cocaina, sostanza da taglio, involucri e materiale per il confezionamento, due bilancini di precisione.

L'albanese è stato riconosciuto attraverso il filmato del cittadino: sia lui che l'italiano sono stati arrestati per detenzione di droga ai fini di spaccio e detenzione di arma illegale. Entrambi sono in carcere dove nei prossimi giorni saranno interrogati dal gip. Sono in corso le indagini per identificare gli altri due uomini protagonisti della lite, scoppiata probabilmente per questioni legate alla droga.

k.manenti

© riproduzione riservata