Venerdì 26 Febbraio 2010

Bondi: «Il ministero disponibile
per il restauro del Donizetti»

Un accordo di programma tra ministero dei Beni Culturali, Comune, Fondazioni bancarie e privati per finanziare il progetto di restauro del teatro Donizetti: è la soluzione prospettata dal ministro Sandro Bondi intervenuto a Bergamo per la presentazione del libro del consigliere regionale del Pdl, ricandidato, Carlo Saffioti «Viva l' Italia-Tre giovani tra Zogno e Reggio Calabria».

Bondi, dopo l' incontro al Donizetti con il sindaco Franco Tentorio, ha dichiarato la «disponibilità del ministero dei Beni Culturali a prendere in esame il progetto di restauro che potrà essere finanziato grazie ad un accordo di programma. Con l'amministrazione comunale abbiamo, inoltre, preso in esame la possibilità di avviare le procedure per chiedere il riconoscimento di Bergamo Alta come patrimonio dell'Unesco per il suo valore culturale. Il Ministero fornirà tutta l'assistenza necessaria».

Bondi ha, inoltre, comunicato che, in occasione della ricorrenza dei centocinquant'anni dell'Unità d'Italia è allo studio un progetto televisivo all'interno del quale potrebbe rientrare anche una prima serata Rai dal teatro Donizetti di Bergamo.

Soddisfatto il sindaco Tentorio «per la proficua collaborazione avviata con il ministero e per l'attenzione che Bondi ha riservato a Bergamo».

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 17 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata