Venerdì 26 Febbraio 2010

Eccesso di velocità, prete multato 2 volte
«Correvo per portare l'estrema unzione»

Un prete bergamasco cinquantenne è stato multato due volte in un giorno per eccesso di velocità e il giudice di pace spezzino ha respinto il suo ricorso. Il parroco aveva rimediato le due multe l'11 agosto 2009, sulla litoranea del parco nazionale delle Cinque Terre.

Per il giudice di pace la giustificazione presentata dal prete («Andavo di fretta per portare l'estrema unzione a un'anziana») non è stata giustificata a dovere. Le due multe erano state comminate al religioso mentre era alla guida di una moto Ktm 990: 99 km/h salendo verso le Cinque Terre (limite 50) e 81 km/h scendendo, circa un'ora dopo. Un verbale da 384 euro e un altro da 169 con sospensione della patente per un mese e taglio di 15 punti.

Il parroco aveva raccontato di non essere pratico della zona (era in vacanza da conoscenti a La Spezia), di aver sbagliato strada e dunque di essere stato costretto a correre per portare l'estrema unzione alla madre di un amico, un'anziana che stava molto male.

Il giudice di pace ha però respinto lo «stato di necessità» sostenuta dagli avvocati difensori.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata