Lunedì 29 Marzo 2010

Un'allieva del liceo Capitanio
vince il concorso dei traduttori

Sono stati proclamati i vincitori della terza edizione di Juvenes Translatores, il concorso di traduzione per le scuole organizzato annualmente dalla Commissione europea. La vincitrice italiana è Alice Prussiani, allieva del Liceo Linguistico Capitanio di Bergamo, che ha tradotto dal francese all'italiano. Ai 27 vincitori, uno per ciascuno Stato membro dell'UE, è stato offerto un viaggio di tre giorni a Bruxelles, dove la commissaria Vassiliou ha consegnato loro un premio dalla commissaria europea per il multilinguismo ed un certificato durante una cerimonia di premiazione che si è svolta il 25 marzo.

Le traduzioni vincenti sono accessibili sul sito web di Juvenes Translatores, dove si trovano tutte le informazioni sul concorso e su come parteciparvi. Androulla Vassiliou, commissaria europea responsabile per l'istruzione, la cultura, il multilinguismo, la gioventù e lo sport, ha dichiarato: «Mi congratulo con i vincitori. Di anno in anno il nostro concorso di traduzione acquista popolarità. Questa volta vi hanno partecipato 599 scuole dell'UE con un aumento di iscrizioni del 30% rispetto all'anno scorso. Mi auguro che il concorso incoraggi un maggior numero di giovani a imparare le lingue. La conoscenza delle lingue può portare lontano e migliora le prospettive di lavoro».

Quest'ultima edizione del concorso si è svolta contemporaneamente in tutti gli Stati membri il 24 novembre 2009. Gli studenti avevano due ore di tempo per tradurre un testo da una qualsiasi delle 23 lingue ufficiali dell'UE verso un'altra di tali lingue a loro scelta (ad esempio, dal polacco al francese o dallo svedese allo spagnolo). Sono state presentate ben 2.253 traduzioni, che coprivano tutte le lingue ufficiali e 139 combinazioni linguistiche.

La correzione e la valutazione delle traduzioni non sono state un compito facile perché la qualità degli elaborati era assai elevata e molti concorrenti sono arrivati al traguardo quasi testa a testa. Il gruppo cui è stata affidata la correzione era composto da traduttori della Direzione Generale Traduzione (DGT) della Commissione europea.

Il concorso Juvenes Translatores, indetto per la prima volta nel 2007, è unico nel suo genere in quanto offre a studenti diciassettenni di tutta Europa la possibilità di mettere alla prova le loro capacità di traduzione nelle lingue ufficiali dell'UE. L'iniziativa ha l'obiettivo di accrescere l'interesse dei giovani per l'apprendimento delle lingue e per la professione di traduttore.

k.manenti

© riproduzione riservata