Lunedì 12 Aprile 2010

Macelleria in festa per gli alpini
Striscioni, bandiere e... salami

«Io e mio fratello siamo alpini, entrambi siamo stati a Belluno, lui nel '99 e io nel 2000. Non potevamo perdere l'occasione per festeggiare l'adunata e così abbiamo pensato di addobbare la macelleria e preparare anche qualche sorpresa speciale per la settimana dal 2 al 9 maggio». Luca Pedroni, titolare della macelleria di piazza Pontida a Bergamo, ha fatto davvero le cose in grande.

La passione per gli alpini ha spinto lui e suo fratello Andrea ad alzarsi alle 4 del mattino per far trovare ai clienti, lunedì 12 aprile, una vetrina tricolore e uno striscione di 6 metri sotto il portico. E sono stati molti i passanti che si sono fermati incuriositi davanti al negozio. «Tanta gente ci ha fatto i complimenti - continua Pedroni - anche perchè questa zona della città ha bisogno di iniziative allegre, altrimenti muore. Spero che anche i miei colleghi negozianti festeggeranno in qualche modo l'arrivo degli alpini».

Per quanto riguarda la macelleria, nella settimana dell'adunata nazionale Pedroni ha in serbo delle sorprese gastronomiche interessanti: «Stiamo producendo il salame degli alpini, il vino e le grappe, che saranno vendute a un prezzo speciale - spiega - ma non voglio dire tutto adesso, altrimenti che sorpresa è?».

L'iniziativa si aggiunge alle molte programmate in città per l'arrivo delle penne nere: il pane degli alpini, che sarà venduto a un prezzo di favore, e «i negozi amici degli alpini», che proporranno menu e prodotti scontati.

k.manenti

© riproduzione riservata