Lunedì 12 Aprile 2010

Chiuduno, spaccata al bar
Recuperata l'auto dei ladri

Hanno rotto con una mazza la vetrata del bar Piccadilly di via Trieste a Chiuduno, poi i ladri sono fuggiti con due videopoker: è successo nella notte tra domenica e lunedì e la Polizia stradale di Seriate potrebbe aver recuperato l'auto dei malviventi.

Alle 6 di lunedì, infatti, gli agenti hanno intercettato in A4 a Caponago, in direzione di Milano, una Ford Escort rubata: l'hanno inseguita e gli occupanti hanno preferito abbandonarla in tangenziale est e fuggire a piedi. Nell'auto c'erano 2 mila euro in Gratta&Vinci rubati in un bar di Rezzato, in provincia di Brescia: ciò che ricollega la Escort a Chiuduno è il fatto che i ladri erano entrati in autostrada dal casello di Grumello.

L'auto è stata sequestrata e sono in corso accertamenti da parte della Scientifica per trovare eventuali impronte lasciate dai ladri.

A Costa Volpino invece è andata male a un operaio albanese di 29 anni residente a Chiari che è stato sorpreso dai carabinieri, nella notte tra sabato e domenica, mentre forzava la porta del bar Arcobaleno a Costa Volpino, in via Battisti. Con lui c'era un complice che è riuscito a fuggire, mentre il 29enne è stato arrestato per tentato furto. A questa si è aggiunta anche l'accusa di ricettazione perchè i militari hanno ritrovato davanti al bar un furgone rubato in una ditta di Carobbio con all'interno arnesi da scasso.

k.manenti

© riproduzione riservata