Domenica 25 Aprile 2010

Ciserano festeggia col vescovo
la riapertura della parrocchiale

Ciserano ha festeggiato, con la Messa presieduta dal vescovo di Bergamo Francesco Beschi, la riapertura della chiesa parrocchiale dedicata ai santi Marco e Martino, interessata dai lavori di restauro e risanamento conservativo, interni ed esterni, che l'hanno interessata per oltre un anno, costrigendo anche a una chiusura durata quattro mesi.

A ricevere monsignor Beschi, alle porte del paese, sono giunti numerosissimi fedeli, sportivi e le autorità. C'ra anche l'Atletica Ciserano che, guidata in via eccezionale dal curato dell'oratorio don Nazzareno Bertoli, in abiti da podista, ha consegnato nelle mani del vescovo la fiaccola che il giorno precedente era stata accesa nella Basilica di San Marco a Venezia, in occasione del pellegrinaggio-staffetta organizzato sempre per festeggiare la parrocchiale rimessa a nuovo, al quale hanno preso parte ben 230 persone.

Con la fiaccola il vescovo ha acceso il cero posizionato accanto allo stendardo di San Marco e poi, prima di cominciare la celebrazione, con i sacerdoti nativi e coloro che hanno svolto il ministero a Ciserano, ha benedetto l'edificio ristrutturato, più luminoso grazie anche alle nuove vetrate e al restauro degli affreschi, i cui colori hanno riacquistato la loro originaria lucentezza e brillantezza.

«Sono davvero emozionato per l'accoglienza che mi avete riservato – ha detto poi monsignor Beschi dal pulpito –. Il calore, l'affetto e l'attenzione manifestati sono stati molto particolari», ricordando «il significativo gesto» dell'accensione del cero a Venezia e proseguendo con un'omelia incentrata sulla «verità del far festa», «che risiede nella vita della comunità».

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 26 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata