Lunedì 26 Aprile 2010

Maltempo, due frane a Brembilla
Evacuate 12 persone a Case Sopra

La protezione civile della Lombardia aveva emanato lo stato di allerta a partire dalle 18 di lunedì 26 aprile e puntualmente il maltempo in Bergamasca è arrivato, provocando gossi danni. Alle 18.15 a Brembilla, sulla strada provinciale 24 in località Cà del Foglia, a causa della pioggia si è verificato uno smottamento: i detriti hanno bloccato la carreggiata per la Val Taleggio.

La situazione più grave però è a monte di Case Sopra, dove alle 17 una frana di circa 5 mila metri cubi di terra e fango, con un fronte di oltre 50 metri, sta scivolando sempre più vicino alle abitazioni, raggiungendo la finestra di una casa. Buona parte dei collegamenti telefonici sono saltati e pe molte ore è stato difficile comunicare con i cellulari. Tre abitazioni, abitate da quattro famiglie per un totale di 12 persone, sono state evacuate.

Sul posto ha diluviato: gli abitanti hanno chiamato il Comune che ha fatto intervenire immediatamente le escavatrici. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Zogno, i carabinieri, i tecnici della Provincia, la protezione civile e il sindaco Carlo Salvi. Il canale San Rocco è esondato e ha portato con sè detriti di ogni genere, che hanno invaso il sagrato della chiesa di Cà del Foglia e la sede degli Amici dell'Atalanta.

La strada provinciale per la Val Taleggio è chiusa e per tutta la notte vigili del fuoco e protezione civile sono rimasti a presidiare la zona.

Il maltempo ha provocato danni anche nella zona dell'Isola: a Brembate Sopra poco prima delle 20 un fulmine è caduto su un'abitazione di via Cavour, senza provocare danni, mentre a Ponte San Pietro è caduto un palo dell'Enel in via Meucci.

I vigili del fuoco sono rimasti impegnati con diverse squadre per far fronte alle numerose chiamate.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata