Mercoledì 28 Aprile 2010

Parcheggiatori abusivi addio
Dal 3 maggio via ai «regolari»

Allora è deciso: dal 3 maggio il piano di Palazzo Frizzoni di introduttore parcheggiatori «veri» al posto degli abusivi nella zona degli Ospedali Riuniti (via Grataroli, Statuto e dintorni) diventa realtà. Infatti con una delibera di Giunta è stato conferito mandato all'Atb di organizzare il pagamento diretto del dovuto. Da lunedì prossimo, quindi, su mandato Atb, sarà la cooperativa «Impegno Sociale» a mettere in campo 5-6 addetti che riscuoteranno il pagamento della sosta dagli automobilisti.

Per i cittadini la tariffa non cambia (60 centesimi l'ora, con sosta massima per 4), i costi di gestione, va detto, aumentano (si calcolano circa 200 mila euro per coprire la fascia oraria 7-19,30).

Il provvedimento dovrebbe portare a un allontanamento di questi stranieri (gran parte africani) che stazionano in area ospedale e sono da tempo oggetto di lamentele (e di ordinanze) per la continua questua di denaro.

Ma, a sorpresa, sono gli stessi parcheggiatori abusivi a farsi sentire, con una «lettera aperta alla città»: «Alcuni ragazzi - spiegano - interessatisi al problema ci hanno aiutato a scrivere». «Compiamo un servizio - dicono - : segnaliamo all'automobilista i posti liberi, aiutiamo loro a fare le manovre e se il conducente ne fa richiesta ci incarichiamo di comprare il biglietto per la sosta. Chi parcheggia è incentivato ad effettuare il pagamento, cosa che senza di noi potrebbe non fare. Il nostro intervento è conveniente tanto per l'utente quanto per il Comune, ma non certamente redditizio per noi. Il nostro guadagno medio è di circa 15-20 euro al giorno».

Leggi di più su L'Eco in edicola il 28 maggio

a.ceresoli

© riproduzione riservata