Sabato 15 Maggio 2010

Festa della polizia, a Bergamo
più furti e truffe ma meno rapine

Al teatro Donizetti la Polizia di Stato ha festeggiato i 158 anni di fondazione: secondo i dati diffusi, che riguardano l'attività da aprile 2009 ad aprile 2010, a Bergamo e provincia sono diminuiti i reati legati alle sostanze stupefacenti e le rapine di tutti i generi, così come i furti con destrezza e sulle auto, mentre sono aumentati i furti in negozi e abitazioni, le truffe (soprattutto ad anziani) e le frodi informatiche.

Diamo anche un po' di numeri. La maggiore attività è stata concentrata nei servizi di ordine pubblico con 2.243 interventi che hanno occupato più di 7 mila pattuglie. Le telefonate al 113 sono state 12.147, gli arresti 466 (in primis per spaccio, furti e rapine), 57 chili di droga sequestrata, 46 armi sequestrate e 2.018 denunce a piede libero.

La polizia stradale e non ha controllato 78.400 persone e 53 mila veicoli. La polizia amministrativa ha dispensato 40 mila permessi di soggiorno (ora nella Bergamasca ci sono 100 mila stranieri regolari, è la quarta provincia in Italia per numero di stranieri regolari), ha revocato o rifiutato 378 permessi di soggiorno, ha espulso 984 clandestini e scovato 7.254 irregolarità sul lavoro. Quanto ai Daspo, ne sono stati affibbiati 75 (16 a ultrà dell'Atalanta, 57 a tifosi del Catania e 2 ai supporter della Reggina). Tutti i dati si possono leggere nell'allegato.

Il vice questore Francesco Messina, nel suo discorso, ha sottolineato come sia fondamentale l'opera di prevenzione nella scuola, perché - se è vero che è diminuito lo spaccio - è aumentata la diffusione di droga tra i minorenni. In tale ottica vanno visti i 34 interventi nelle scuole e le 8 visite degli studenti in questura.

Infine, sabato 22 e domenica 23 maggio la polizia sarà presente a Oriocenter con tutti i suoi mezzi.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata