Lunedì 07 Giugno 2010

Tagli ai Comuni: Bergamo -3%
A Cisano e Calusco va peggio

A Bergamo poteva andare peggio, ma sicuramente la batosta arriverà per Cisano e Calusco. Stiamo parlando dei calcoli del nuovo Patto di stabilità per i Comuni e quindi dei tagli della spesa comunale secondo le stime condotte dai tecnici dell'Ifel, l'Istituto per la finanza locale dell'Anci. La manovra correttiva per i sindaci colpirà Bergamo, con un taglio del 3,3 per cento, circa 44 euro per ogni abitante. Va molto peggio ai nostri paesi Cisano e Calusco: qui la stretta alle spese è del 37,8 nel primo comune e del 33 nel secondo.

Analizzando i dati degli altri capoluoghi lombardi, Bergamo è la città messa meglio insieme a Como: a Milano il taglio previsto è del 10.1%, con una riduzione di 181 euro per abitante, a Cremona la riduzione si attesta addirittura sul 13.5%, con 188 euro di tagli, mentre per i cugini bresciani è prevista una stretta delle spese del 4.9% e una riduzione di 70 euro per abitante.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata