Ragazzi malmenati in Città Alta
da addetto regolare al parcheggio

Ragazzi malmenati in Città Alta da addetto regolare al parcheggio

Prima la discussione sul prezzo del parcheggio, poi sono volati pugni. È successo mercoledì sera dopo le 22 in piazza Mercato del Fieno, al parcheggio gestito dalla cooperativa cittadina «Impegno sociale» per conto di Atb. La vicenda è ancora tutta da chiarire da parte della polizia, intervenuta sul posto con una volante.

Protagonisti due giovani laziali, un venticinquenne di Latina e un trentacinquenne di Viterbo, che lavorano per la Ryanair ed erano in libera uscita. Avevano deciso di trascorrere la serata in Città Alta. Raggiunta l'area di sosta di piazza Mercato del Fieno e parcheggiata l'auto, secondo una prima ricostruzione dei fatti avrebbero discusso con il parcheggiatore della cooperativa perché, a loro dire, il prezzo chiesto per la sosta era eccessivo.

La discussione sarebbe finita senza che i contendenti venissero alle mani. Qualche ora dopo, però, quando i due laziali sono tornati a riprendere l'auto, l'alterco sarebbe ripreso. A difesa del parcheggiatore – questo secondo quanto ricostruito finora dalla polizia – sarebbe intervenuto però un quarto soggetto (non identificato, comunque non parcheggiatore e del tutto estraneo alla cooperativa) che avrebbe sferrato un pugno ciascuno ai due steward della Ryanair, ferendoli lievemente al volto, per poi allontanarsi. Una persona, testimone dei fatti, ha chiamato il 113 e la centrale operativa della questura ha inviato sul posto una volante a verificare l'accaduto.

Il parcheggiatore e l'altro soggetto non c'erano più: gli agenti sul posto hanno trovato solo i due giovani laziali e il testimone che aveva chiamato il 113. Preso atto della loro versione dei fatti, i poliziotti hanno invitato i due dipendenti della Ryanair a farsi medicare al pronto soccorso e, se riterranno necessario, a presentarsi in questura per sporgere querela. «Al momento non abbiamo ricevuto segnalazioni sulla vicenda», hanno spiegato ieri pomeriggio da Atb. Raggiunto telefonicamente in serata, è intervenuto anche il presidente della cooperativa «Impegno sociale», Giovanni Zanini: «Il parcheggiatore coinvolto anche a me ha spiegato che lo scontro non ha visto protagonista lui, bensì una quarta persona». A chiarire la vicenda saranno gli accertamenti della polizia. Sempre che i feriti intendano sporgere denuncia.

V. A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA