Martedì 15 Giugno 2010

Brusaporto, bottino 20 mila euro
col furto di creme e profumi

È di circa 20 mila euro il bottino dei ladri che nella notte fra lunedì e martedì hanno preso di mira la profumeria Milop di Brusaporto, in via Ca'. I tre banditi, che viaggiavano su una Micra rossa, molto probabilmente rubata nei giorni scorsi, hanno forzato la porta colpendola probabilmente con il retro dell'automobile.
 
«L'allarme è scattato alle 5.06 - racconta il proprietario, Marco Poli -. Prima di allora, i rapinatori hanno spostato la recinzione da cantiere che si trova di fronte alla porta di uscita del negozio, a causa di lavori di rifacimento della pavimentazione».

La vetrata ha retto il colpo, ma la serratura della porta, ai cui lati sono presenti strisce rosse e nere dovute all'urto della vettura, ha ceduto. Non hanno neppure toccato la cassa, ma hanno puntato direttamente alla merce: creme e profumi. Molti inquilini dei palazzi circostanti, svegliati dal fracasso e dall'allarme del negozio, si sono svegliati e affacciati a finestre e balconi.

Furto sventato da un passante invece Trescore. Qui i ladri hanno preso di mira la sede dell'associazione amanti del bridge che si trova sopra il bar Italia: passando da una finestra aperta, sono entrati in azione alle 4 del mattino. Hanno steso teli per terra e li hanno usati per raccogliere le monetine dei videopoker.

Poi hanno dato fondo agli alcolici che hanno trovato nei locali. Ma quando stavano per andarsene, un passante li ha notati e i malviventi hanno deciso di dileguarsi a piedi. Hanno lasciato sul posto anche l'auto - una Ford Escort - risultata rubata nei giorni scorsi a San Paolo d'Argon.

r.clemente

© riproduzione riservata