Mercoledì 23 Giugno 2010

Porta Sud, vertice a Roma
Ora si cerca una nuova «mission»

Mercoledì a Roma, nella sede di Ferrovie dello Stato, c'e' stato l'incontro tra il vice sindaco Gianfranco Ceci, accompagnato dal presidente di Porta Sud spa, Claudio Bonfanti, e l'Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato – Sistema Urbani, Carlo Di Vito, relativo alla riqualificazione urbana di Porta Sud e dell'area dismessa delle ferrovie.

In primis si è preso atto della felice conclusione del primo ed importante obiettivo di Porta Sud spa consistente nella realizzazione del master plan propedeutico al riassetto urbanistico dell'area, terminato con l'accoglimento nel nuovo strumento urbanistico appena approvato (PGT) delle richieste formulate dalla società.

In secondo luogo è necessario ora aprire la seconda fase e dare una nuova mission a Porta Sud, consistente nello sviluppo e realizzazione dei progetti previsti nel Master Plan. Questa nuova fase necessita di una stretta collaborazione tra pubblico e privato in quanto si tratta di realizzare progetti ambiziosi ed importanti di riqualificazione urbana sotto tutti i punti vista (viabilità, verde, residenza, terziario, etc.).

Si e' ritenuto quindi necessario fissare un incontro tra i soci appena dopo la pausa estiva per definire la nuova mission di Porta Sud che deve avere come obbiettivo lo sviluppo e la realizzazione dei progetti tramite un confronto tra i soci anche al fine di definire gli strumenti giuridici, economici ed urbanistici per operare in questo nuovo ed importante scenario. Su tale area si gioca il futuro della città di Bergamo.

a.ceresoli

© riproduzione riservata