Venerdì 06 Agosto 2010

Schianto di Pandino: ai funerali
carro funebre trainato dai cavalli

Ermanno Possenti - così come l'amico Francesco Merisi, morto con lui nel tragico schianto di Pandino - era un grande appassionato di cavalli. E la famiglia ha voluto ricordare, anche nel momento dell'ultimo saluto, questa sua passione: il carro funebre, che ha portato la bara di Ermanno Possenti dall'abitazione di via Venezia nella chiesa di San Pietro Apostolo di Treviglio per i funerali, era trainata da due cavalli neri di razza Shire, con balzane bianche.

Dietro, affranti dal dolore, c'erano la moglie, la figlia e il genero, la mamma e il fratello. Le esequie sono state celebrate da don Giuseppe Villa, vicario della parrocchia di San Pietro Apostolo. Momenti di dolore e commozione soprattutto per la moglie, attorniata dai parenti, dagli amici e dai conoscenti. La bara è stata poi tumulata nel cimitero di Treviglio.

Alla stessa ora, alle 10,30 di oggi, venerdì, sono stati celebrati a Casirate d'Adda anche i funerali di Francesco Merisi: il corteo è partito dalla cascina di via Kennedy, per accompagnare l'agricoltore trentanovenne nella chiesa di Santa Maria Immacolata. Numerose le persone che hanno partecipato alle esequie, la mamma del giovane, sconvolta dalla perdita, è rimasta a casa nel dolore. «Francesco è stato un ragazzo dal grande senso di volontà e spontaneità di altri tempi» ha detto il sacerdote durante l'omelia, «e la sua famiglia è molto stimata e amata. ora Dio deve stargli vicina così come tutta la comunità». a ricordare Francesco anche due amiche, che hanno parlato di lui come «un grande uomo, dal cuore generoso, capace di donare senza riserve».

I due amici sono morti tragicamente martedì mattina 10 agosto nell'incidente stradale accaduto lungo la statale «Bergamina», che ha coinvolto tre veicoli e causato il ferimento di altrettante persone.

r.clemente

© riproduzione riservata