Giovedì 02 Settembre 2010

Cade in una scarpata: salvato
dal comandante dei vigili

Con l'aiuto anche di altre persone è riuscito a salvare un 80enne che era  precipitato in una scarpata profonda circa 40 metri. Provvidenziale intervento, mercoledì pomeriggio, del comandante della polizia locale di Rota Imagna, Luigi Mazzucotelli: il pensionato, che grazie anche ai rovi era riuscito a fermare la sua caduta a una decina di metri  dalla strada, alla fine se l'è cavata con contusioni e graffi alle mani e alle gambe.

La brutta avventura del pensionato è cominciata verso le 13,15: l'uomo,  un  villeggiante residente a Milano, mentre camminava lungo la via Ca' Barucco, vicino a casa sua, si è avvicinato troppo al ciglio della strada per recuperare il fazzoletto che gli era caduto.

Bloccato fra i rovi, ha chiamato aiuto per un po': solo dopo quasi un'ora  la richiesta d'aiuto è stata udita da una vicina di casa, che ha chiamato il Comune. Il comandante della polizia locale si è precipitato sul posto e, trovata una corda, in collaborazione con i vicini di casa s'è lanciato nell'operazione di recupero.

L'anziano si è legato la corda intorno al corpo  e piano piano le persone impegnate nel salvataggio sono riuscite a portarlo in salvo.

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo del 2 settembre

r.clemente

© riproduzione riservata