Giovedì 30 Settembre 2010

Imbratta i muri a Romano:
il conto delle pulizie va ai genitori

Ripreso dalle videocamere mentre imbrattava l'area sotto il palazzo dei Muratori, nel cuore delle centro storico di Romano di Lombardia, ora dovrà pagare i danni. O meglio: il conto delle spese di pulizia le pagheranno i suoi genitori, visto che l'imbrattatore è minorenne. 

La decisione è stata comunicata dalla polizia locale di Romano ai genitori del ragazzo di 13 anni, di nazionalità romena. Quello in questione è solo l'ultimo episodio di una serie di vandalismi e di atti di inciviltà perpetrati ai danni della costruzione in piazza Roma.

L'ultimo imbrattatore non ha probabilmente fatto i conti con il sistema di videosorveglianza, che è stato potenziato sia come numero di telecamere che come sistema tecnologia, al punto che alcune riescono a leggere anche le targhe delle auto con il buio.

E così il conto delle pulizie straordinarie lo pagheranno i genitori dell'imbrattatore, e non più i contribuenti di Romano, tenuto conto che spesso è accaduto che le pulizie straordinarie erano da poco terminate che già erano tornati all'opera imbrattatori e vandali.

r.clemente

© riproduzione riservata