Domenica 31 Ottobre 2010

Catene obbligatorie in città:
il Pdl di Bergamo dice «no»

Il Pdl di Bergamo dice «no» alle catene da neve obbligatorie in città e presenta un documento elaborato dal gruppo consiliare. «Preso atto  - si legge - che in alcuni comuni della Lombardia sono state emesse ordinanze che impongono la circolazione delle autovetture con obbligo di catene a bordo all'interno dell'area urbana, che i supermercati della città hanno lanciato una campagna promozionale di vendita di catene da neve esponendo copia dell'ordinanza del comune di Milano, consideriamo le ordinanze in questione, pur nella loro legittimità, una forzatura inopportuna sia rispetto all'eventuale sicurezza in caso di nevicata improvvisa, sia rispetto al concetto di eventuale prevenzione che sembrerebbe essere stato determinante per la loro emissione».

«È compito delle amministrazioni comunali - aggiungono il capogruppo Giuseppe Petralia e il vice capogruppo Stefano Lorenzi - garantire la pulizia delle strade con tempestività ed efficacia dotandosi di opportuni servizi e mezzi, gravando il meno possibile sui cittadini, specie in un momento come questo di grave problematicità per la maggior parte dei cittadini stessi».

Il capo gruppo, il vice capo gruppo e i consiglieri Pdl esprimono quindi la propria assoluta contrarietà all'adozione di simili ordinanze nel territorio cittadino, se mai si manifestasse una simile volontà: «Siamo invece favorevoli (e proponiamo) una campagna di informazione sul tema della sicurezza stradale urbana che, ovviamente, comprenda anche il capitolo sicurezza in caso di particolari eventi atmosferici. Sarebbe un'occasione utile a far partire un'esperienza di informazione nonché un ottimo banco di prova per esercitarsi efficacemente sulla prevenzione in tema di sicurezza stradale urbana che non può essere garantita soltanto con la repressione, peraltro giusta quando necessaria, né con ordinanze di dubbia efficacia che sortiscono il risultato di irritare i cittadini».

r.clemente

© riproduzione riservata