Mercoledì 12 Gennaio 2011

La tragedia di Capodanno in A4
Massimo Carrera non era ubriaco

Non era ubriaco l'ex atalantino Massimo Carrera, nella notte di Capodanno, quando con la sua Mercedes R aveva travolto sulla A4 la Ford Ka nella quale erano morte due studentesse bergamasche, Chiara Varani e Patrizia Paninforni, di 23 anni.

La notizia è stata riportata dalla «Gazzetta dello Sport» di mercoledì 12 gennaio e confermata da fonti ufficiali. La bandiera nerazzurra nella notte di San Silvestro aveva bevuto, ma con moderazione e infatti nel suo sangue è stato riscontrato un tasso alcolemico inferiore al limite di legge di 0,5 grammi per litro.

Limite che invece sarebbe stato superato dal 38enne vicentino che aveva dato il via all'incidente tamponando per primo la Ford Ka con la sua Fiat Punto, mentre invece sotto il limite è risultato il bergamasco della Mercedes Ml che aveva investito per secondo la Ford Ka.

Carrera, che aveva centrato l'utilitaria delle ragazze per terzo, resta comunque indagato per omicidio colposo e dovrà affrontare il processo o patteggiare. L'ex atalantino aveva commentato quella notte: «Era buio, non le ho viste».



m.sanfilippo

© riproduzione riservata