Lunedì 17 Gennaio 2011

Casinò di San Pellegrino, si rifà il teatro
Sarà anche cinema e centro congressi

San Pellegrino tornerà ad avere un teatro di livello, un teatro che potrà fare anche da cinema e centro congressi. Bisognerà attendere i primi mesi del prossimo anno quando dovrebbero essere conclusi i lavori di recupero dell'attuale teatro del casinò, di proprietà comunale. Il cantiere è stato consegnato all'impresa Eurocostruzioni di Padova (in associazione temporanea d'impresa con la veneziana Lithos) che avrà 420 giorni di tempo per concludere l'intervento. Un'opera da quattro milioni e 678 mila euro, finanziata dalla Regione Lombardia (metà dovranno essere restituiti in vent'anni dal gruppo Percassi, gestore del casinò).

Già concluso il restauro esterno e dell'interno del casinò (dal salone delle feste alle navate laterali, esclusa quella della zona cucine, che saranno sistemate in un cantiere a parte), restava ancora da realizzare il recupero del teatro. Ma il nuovo teatro sarà radicalmente diverso da quello a cui finora sono stati abituati i sanpellegrinesi. Nel nuovo progetto il teatro dovrà acquisire maggiore importanza e rilievo, anche da un punto di vista architettonico: da qui l'idea dei progettisti di realizzare una sorta di «quinta» fondale, un piano verticale (sul lato Est), a fianco della facciata del casinò, in lastre di corten (del colore simile al bosco), con un gioco di luce di grande effetto.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 17 gennaio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata