Lunedì 17 Gennaio 2011

Regione e Ministero: accordo
da 120 milioni per la ricerca

Centoventi milioni di euro in tre anni (2011-2013) per sviluppare in Lombardia la ricerca e l'innovazione nei settori di punta quali agroalimentare, aerospazio, edilizia sostenibile, automotive ed energia e fonti rinnovabili, oltre che per potenziare l'attività dei distretti tecnologici già operativi delle biotecnologie, Ict e nuovi materiali.

È quanto prevede l'accordo di programma tra Regione Lombardia e ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, sottoscritto dal presidente Roberto Formigoni e dal ministro Mariastella Gelmini.

Attraverso l'Accordo Regione Lombardia e Ministero mettono in campo rispettivamente 61.650.000 euro e 59.000.000 euro per realizzare iniziative di ricerca industriale, sviluppo precompetitivo, alta formazione e valorizzazione dei risultati della ricerca in settori considerati strategici per l'economia lombarda e per l'ulteriore sviluppo delle posizioni di eccellenza già raggiunte in molti campi.

I ricercatori saranno sostenuti anche con interventi di defiscalizzazione. A questo importante traguardo si è giunti, per parte della Regione, grazie alla fattiva collaborazione del vicepresidente e assessore all'Industria e Artigianato Andrea Gibelli, dell'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro Gianni Rossoni e del sottosegretario all'Università e Ricerca Alberto Cavalli.

I dettagli dei risvolti per Bergamo sono nell'allegato

r.clemente

© riproduzione riservata