Giovedì 20 Gennaio 2011

E' allarme valanghe in montagna
In pianura coltivazioni a rischio

È ancora marcato il grado di pericolo valanghe in Lombardia e Valle d'Aosta, mentre resta moderato in Piemonte, in Trentino Alto Adige, in Veneto e in Friuli Venezia Giulia. È quanto emerge dai bollettini del Servizio Meteomont del Corpo forestale dello Stato e del Comando Truppe Alpine.

Localmente marcato l'allarme valanghe sulle Alpi lombarde per possibili distacchi spontanei provocati con il passaggio di un singolo sciatore o escursionista, mentre resta moderato sulle prealpi lombarde e debole sull'Appennino Pavese. Il Corpo forestale dello Stato invita ad informarsi sempre sulle condizioni meteo e sull'eventuale pericolo valanghe prima di recarsi in montagna.

Sulla nuova ondata di freddo interviene intanto la Coldiretti. Con il forte e repentino abbassamento della temperatura che andrà sotto lo zero è allarme gelo per verdure e ortaggi da nord a sud del paese. Coldiretti sottolinea la grande preoccupazione nelle campagne per gli effetti del maltempo. Per le temperature rigide sono o a rischio le coltivazioni invernali in campo come cavoli, verze, cicorie, radicchio e broccoli.

e.roncalli

© riproduzione riservata