Giovedì 10 Febbraio 2011

Smog a Treviglio: basta Euro 0
e in casa si tengano 18 gradi

Anche a Treviglio l'aria è irrespirabile e per porre rimedio alla cronica presenza di Pm10 è stata emessa un'ordinanza: da sabato fino al 31 marzo scattano nuove misure antinquinamento atmosferico. Stop agli euro 0 e riscaldamento ridotto.

In pratica le prescrizioni riguarderanno il divieto di circolazione, anche il sabato e la domenica, dei veicoli euro 0 a benzina e diesel, euro 1 e 2 diesel e dei motoveicoli e ciclomotori a due tempi euro 0.

Limitazione anche dell'orario di riscaldamento e riduzione conseguente della fascia oraria. Da un massimo di 14 ore al giorno si passa a un limite di 13 ore. Inoltre va ridotta di due gradi la temperatura nelle abitazioni private: quella di riferimento è attualmente di 20 gradi, pertanto il nuovo valore sarà fissato a18 gradi con più 2 di tolleranza.

Nell'ambito delle prescrizioni rientra anche il controllo da parte della polizia locale dello scarico dei veicoli mediante opacimetro: «Siamo di fronte a una situazione d'emergenza che interessa molti comuni dell'area critica A1 a partire dal capoluogo Bergamo – ha commentato il sindaco Ariella Borghi –. Le cause dell'inquinamento da polveri sottili sono legate all'eccessivo traffico, al riscaldamento, all'uso delle biomasse legnose, cioè legna e pellet, che producono inquinamento se i camini non raggiungono il 63% di rendimento».

Il Comune ha attivato una linea telefonica per le informazioni necessarie (0363-317602). La polizia locale vigilerà sul rispetto delle prescrizioni.

Più dettagli su L'Eco di Bergamo dell'11 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata