Venerdì 18 Marzo 2011

Sulle tangenziali milanesi
torna il limite a 90 all'ora

Sulle tangenziali milanesi è stato rimosso il contestato limite dei 70 all'ora che era stato introdotto a partire dal 21 febbraio come tentativo di ridurre l'inquinamento atmosferico nel momento più critico, quando le polveri sottili erano schizzate verso l'alto in tutta la regione.

Perché si viaggiava a 70 all'ora
Da lunedì 21 febbraio era entrato in vigore il limite dei 70 km/h sulle tangenziali milanesi. Una novità che era stata stabilita durante il Tavolo sulla qualità dell'aria convocato il 9 febbraio a Palazzo Isimbardi dal presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà.
 
L'obiettivo era combattere l'emergenza smog e per questo il nuovo limite doveva durare fino alle ore 24 di martedì 15 marzo. «Incominciamo a costruire dal basso la cultura della città metropolitana affrontando insieme i temi della qualità dell'aria, dell'acqua, dei trasporti pubblici e dello smaltimento rifiuti», aveva detto Podestà.

Scadenza rispettata
Qualcuno aveva sollevato dubbi sulla tempestiva rimozione dei cartelli che indicavano i 70 all'ora. Ma è stato smentito: una verifica effettuata nella giornata di venerdì ha consentito di accertare che la segnaletica è stata cambiata

Il limite a 70 non era rispettato
La redazione web de L'Eco di Bergamo aveva effettuato un test, documentato da filmati, nel periodo in cui era in vigore il limite a 70 all'ora: test che aveva confermato come nessuno rispettasse la velocità massima consentita. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

r.clemente

© riproduzione riservata