Lunedì 21 Marzo 2011

Rapine agli stranieri in A4:
preso il colpevole, è iraniano

Fra dicembre e gennaio era stata una strage fra gli stranieri che passavano sull'autostrada. Finti poliziotti li avvicinavano, soprattutto nelle aree di servizio, e fingendo una perquisizione, li derubavano. Uno degli autori è stato individuato: è un iraniano di 19 anni.

Lo hanno riconosciuto dalle fotografie segnaletiche i componenti di una famiglia polacca che il 7 gennaio scorso era stata «alleggerita» di ben 10 mila euro. L'iraniano, clandestino e senza fissa dimora, si era presentato con un tesserino, con un complice, dicendo di essere della squadra antinarcotici.

Invece è sparito con i soldi. Il 13 gennaio era però finito in cella, preso dalla polstrada a Guardamiglio (Lodi) dove aveva messo a segno un colpo simile ai danni di una famiglia straniera che viaggiava con un camper.

La sua foto è stata ora mostrata anche alla famiglia polacca, che ha riconosciuto il lui l'autore della rapina. Quindi per l'iraniano è scattata una ulteriore denuncia e l'ordine di custodia relativo gli è stato notificato in carcere.

In suo possesso erano stati trovati soldi, probabile provento di altre rapine di mezzo mondo: chechi, polacchi, iraniani, indiani, americani, giapponesi, svedesi e perfino cinesi.

La polstrada di Bergamo sospetta che sia l'autore anche di un tentato colpo ai danni di un'auto con targa tedesca, a gennaio a Caponago: sull'auto però viaggiavano alcuni marocchini che erano scappati e poi avevano denunciato l'accaduto.

r.clemente

© riproduzione riservata