Sabato 26 Marzo 2011

Trasporto pubblico extraurbano
Da lunedì iniziano i «tagli»

Tocca agli autobus extraurbani: in tutta la provincia da lunedì partiranno le modifiche ad alcune linee, con una sforbiciata di corse del 3,2% circa (pari a 515 mila chilometri in meno per quest'anno) per far fronte ai tagli delle risorse statali e regionali destinate al trasporto pubblico (per via Tasso si parla di circa due milioni di euro in meno).

Dopo l'aumento tariffario scattato a metà febbraio (che sulle linee extraurbane è stato del 7% circa, come deciso dalla Provincia), ora si parte con la riorganizzazione delle corse. Nel pianificare – di concerto con via Tasso – modifiche e soppressioni, le aziende di trasporto spiegano di aver puntato a tagliare i servizi che risultano meno utilizzati (tarda sera, mattina presto, alcuni festivi), o quelli in sovrapposizione con altri, per esempio le ferrovie.

Le tratte – gestite dalle sette aziende del trasporto extraurbano – che subiscono modifiche di vario genere (spostamento d'orario, limitazione di percorso o soppressione) sono più di un centinaio: impossibile qui elencarle tutte. I nuovi orari sono disponibili presso i rivenditori di biglietti e sul sito www.bergamotrasporti.it.

È inoltre disponibile il call center che risponde al numero 800.139.392.

Tra i vari cambiamenti, da segnalare la scomparsa della linea E, con le sue due corse giornaliere (andata alle 6,20, ritorno alle 18,10) da Sarnico a Milano. Varie soppressioni si concentrano poi nei giorni festivi, lungo percorsi che registrano scarsa utenza: saltano per esempio la domenica alcune corse lungo le linee S (da Clusone e Gazzaniga per Albino), B (da Piazza Brembana a Bergamo) e Q (Bergamo-Palazzolo sull'Oglio). Per la linea V Trezzo-Bergamo il servizio festivo viene attestato a Dalmine (con l'eccezione delle prime corse del mattino): per arrivare in città bisognerà quindi interscambiare con i mezzi Atb. Lungo la stessa linea, sono soppresse nei giorni feriali le corse del mattino presto e le ultime serali. I tagli sulla sera si trovano anche altrove: sulla linea S, per esempio, spariscono la corsa Clusone-Albino delle 20,30 e la Bergamo-Clusone delle 22,05, mentre la Clusone-Bergamo delle 21 è limitata ad Albino.

Cambiamenti in vista pure per le linee A (Bergamo-Ponte San Pietro-Villa d'Adda-Brivio e sottoreti) e Z (Bergamo-Ponte-Bonate-Suisio-Trezzo e sottoreti).

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 26 marzo

a.ceresoli

© riproduzione riservata