Venerdì 01 Aprile 2011

«Lega e Pdl insieme alle urne»
Pesce d'aprile a Costa Volpino

Serviva un pesce d'aprile per muovere le acque della politica a Costa Volpino? Può darsi: giovedì 31 marzo un falso comunicato diffuso da una sedicente segreteria della Lega annunciava che alle prossime elezioni amministrative Carroccio e Pdl si sarebbero presentati insieme dopo aver individuato come candidata sindaco la leghista Silvia Stefini. Apriti cielo. Un giro di telefonate tra i protagonisti della politica locale e provinciale ha presto fugato ogni dubbio, ma ha anche costretto le squadre a uscire allo scoperto e a chiarire il quadro che fino ad ora era rimasto quanto meno «fumoso».

Per quanto riguarda la Lega Nord, il segretario provinciale Cristian Invernizzi ha smentito categoricamente comunicato stampa: «Tutto falso». Per Costa Volpino la Lega avrebbe vagliato (in passato) l'ipotesi di derogare alla linea del «si corre da soli», per poi approdare a una scelta diversa. Alla fine, infatti, i lumbard andranno in singolo. Non sarà però Silvia Stefini la candidata, come indicava il falso comunicato, ma il nome è, a questo punto quasi ufficialmente, quello di Pietro Pezzutti, già candidato alle regionali.

Nota di cronaca: chi ha architettato il pesce d'aprile, conosce bene la realtà locale: il vero account del Carroccio di Costa Volpino è legacostavolpino@libero.it. Anche Gianpietro Bonaldi, del Pdl, saputo della falsa nota, è caduto dalla sedia: «Proprio lunedì inizia la nostra campagna elettorale e ho già fatto preparare i manifesti». Accanto al suo volto ci sarà, appunto, soltanto il simbolo del Pdl: «Ho sperato e lavorato fino all'ultimo per l'accordo, ma non è stato possibile. Ne ho preso atto, andiamo avanti: sarò il candidato del Pdl e vedremo se al simbolo di questo partito affiancare anche quello di "Anch'io per Costa Volpino", lista civica che mi aveva appoggiato cinque anni fa».

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 1° aprile

fa.tinaglia

© riproduzione riservata