Sabato 02 Aprile 2011

Tutto pronto per la sfilata
Ecco le vie chiuse domenica

Sole, temperature miti e una giornata ricca di appuntamenti fanno scommettere che anche quest'anno la sfilata di Mezza Quaresima sarà un successo. L'iniziativa, promossa dalla storico Ducato di Piazza Pontida, domenica 3 aprile, come ogni anno, tornerà ad animare le vie del centro e la piazza, dove nel tardo pomeriggio, a chiusura della manifestazione, avverrà il tradizionale «rasgamènt de la ègia».

I numeri già parlano di una sfilata da record: ben 93 sono i carri partecipanti alla sfilata e 4.500 le persone che ne prenderanno parte, contro le 3.800 dello scorso anno. «È la prima volta che registriamo adesioni così alte, a testimonianza del fatto che la sfilata sta diventando una festa sempre più sentita per le famiglie», commenta il Comandante della piazza Mario Morotti del Ducato.

E a fare la parte del leone sono ancora gli oratori: «Da quello di Castione della Presolana - anticipa Morotti - arriveranno ben 300 persone, da quello delle Fiorine 230 e da quello della Celadina circa un centinaio. Addirittura otto sono invece i carri boliviani, che come negli anni passati coloreranno la sfilata con il loro caratteristico folclore».

A finire al rogo sarà il complesso di Sant'Agata, progetto che gli organizzatori hanno scelto simbolicamente di bruciare, in quanto mai realizzato a causa di lentezze burocratiche e istituzionali. Un rito che vede la «bruttura della città», appesa al collo della «vecia», finire segata e bruciata sul falò. Ma a precedere il caratteristico rogo, in programma alle 19, saranno una serie di appuntamenti che si succederanno fin dalla mattinata.

La giornata, infatti, si aprirà alle 10 in piazza Pontida, con l'inaugurazione della mostra dei bozzetti «Egia 2011» realizzati dagli studenti della Scuola d'Arte Fantoni che, fino alle 12, saranno presenti per illustrare i loro lavori al pubblico.

Dalle 10 alle 14 è previsto l'ammassamento dei carri e dei gruppi in piazza Marconi (nel piazzale Fs-autolinee) e nelle vie Bonomelli e Bono. Si entra nel vivo della manifestazione alle 15, con l'inizio della sfilata che partirà all'inizio di viale Papa Giovanni XXIII, per poi snodarsi lungo via Paleocapa, via Quarenghi, via Spaventa, via Tiraboschi, Porta Nuova, piazza Matteotti, via XX Settembre, piazza Pontida, e concludersi in via Moroni, all'angolo con via Previtali.

Le vie del percorso (insieme a largo Rezzara e via Gallicioli) verranno chiuse al traffico dalle 7,30 alle 19,30. Dopo la premiazione della mostra di bozzetti, che avverrà alle 18,30 in piazza Pontida e la tradizionale lettura del «Testamènt de la Ègia», verranno consegnati i premi ai carri e ai gruppi classificati: sarà come di consueto il Duca Lìber Prim del Ducato di Piazza Pontida a consegnare rispettivamente il 1°, 2°, 3° e 4° premio, il «Premio Fantasia» e il «Premio speciale della giuria».

Per avere maggiori informazioni sul percorso e il programma si può visitare il sito www.ducatodipiazzapontida.it.

Desirée Cividini

m.sanfilippo

© riproduzione riservata