Venerdì 29 Aprile 2011

Pedretti sui tunisini di Mozzo:
«Pago io il viaggio in Francia»

Lo scorso 29 aprile, «L'Eco di Bergamo» ha raccolto le testimonianze del gruppo di migranti tunisini che ha trovato ospitalità a Mozzo. Uomini che hanno raccontato il loro pericoloso viaggio dall'Africa, nel corso del quale hanno rischiato di morire (sono stati presi anche a frustrate), e le loro difficili condizioni di vita in patria, la loro gioia per essere arrivati in Italia e il loro sogno di trasferirsi in Francia e in Belgio per ricominciare un'esistenza nuova riabbracciando amici e parenti.

Venerdì 30 in redazione è arrivato un comunicato stampa di Roberto Pedretti, consigliere regionale della Lega Nord. Eccolo in versione integrale: «In merito alle problematiche riguardanti i venti profughi presenti a Mozzo e considerate le dichiarazioni da loro stessi rilasciate ai quotidiani locali, ovvero il loro desiderio di volersi trasferire in Francia o in Belgio per cercare lavoro, mi rendo disponibile a finanziare personalmente il viaggio in pullman verso la direzione da loro desiderata considerando le loro buone intenzioni».

Le parole di Pedretti si commentano da sole, anche se il consigliere regionale della Lega assicura che è una proposta seria, non una provocazione, e che sta già raccogliendo le adesioni per organizzare il pullman.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata