Martedì 10 Maggio 2011

Il papà del 17enne morto in moto
«Voleva arruolarsi nell'Esercito»

Si svolgeranno mercoledì 11 maggio alle 16 nella chiesa parrocchiale di Martinengo i funerali di Michael Forlani, il diciassettenne morto domenica ad Azzano San Paolo in un incidente stradale. La salma del giovane è stata trasferita lunedì 9 nella villetta di via Volta 11, dove da alcuni anni il ragazzo abitava con il papà Giovanni e i nonni paterni, dopo la separazione dei suoi genitori.

Con grande forza Giovanni Forlani, il papà trentottenne del ragazzo, ha voluto ricordare il suo Michael: «Una tragedia della quale forse ancora non mi rendo conto e sulla quale non serve più sapere se fosse evitabile o meno. Sappiamo com'è stata la dinamica e purtroppo com'è andata a finire».

Giovanni Forlani è un imprenditore edile mentre la mamma di Michael, Emanuela, 35 anni, lavora come ausiliaria alla casa di riposo «Francesco Balocco» di Martinengo. Michael aveva frequentato fino a qualche mese fa l'istituto tecnico commerciale Vittorio Emanuele II di Bergamo, poi si era ritirato.

«Lo aveva fatto perché voleva entrare nell'Esercito - racconta il papà - e avrebbe sostenuto il 14 luglio l'ultima prova di ammissione che aveva ottime probabilità di superare, per poi essere arruolato a settembre. Purtroppo il suo sogno non si avvererà più».

Michael Forlani era un ragazzo come tanti della sua età, prima gli studi alternati alla passione per la moto e lo sport, ora l'attesa per l'arruolamento: «Frequentava con grande passione una palestra di Romano - prosegue Giovanni - dove praticava la kickboxing. Non mi aveva mai dato problemi ed era un bravissimo ragazzo. Ogni tanto lavorava in una pizzeria d'asporto del centro di Martinengo».

Leggi di più su L'Eco di martedì 10 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata