Martedì 10 Maggio 2011

Bergamo, affitti +2.5%
Meno cara la provincia

Gli affitti aumentano in tutta Italia, e a Bergamo ancora di più. Secondo un'indagine di Immobiliare.it, sito leader del settore, i canoni di affitto in Italia sono saliti mediamente dell'1,5% negli ultimi 12 mesi. A Bergamo l'aumento è del 2.5%.

In città si spendono in media 520 euro per un bilocale e 750 per un trilocale, la superficie media di un appartamento è di 69 metri quadri. Meno cara la provincia, dove un bilocale costa in media 410 euro e un trilocale 590.

A cercare casa in affitto sono soprattutto le famiglie senza figli (25% del totale) e i giovani al di sotto dei 34 anni. Il tipo di contratto più utilizzato è quello standard, che prevede quattro anni di affitto rinnovabili per altri quattro. Scarsissima è la diffusione dei contratti per gli studenti fuori sede, il che conferma come molto spesso in questo ambito siano diffusi i contratti in nero.

La città più cara d'Italia è Roma, seguita da Milano e Firenze. Uno scenario differente sembra offrirlo la provincia dove, come a Bergamo, gli affitti costano il venti per cento in meno.

m.marzulli

© riproduzione riservata