Martedì 24 Maggio 2011

La pista del Morla resta al buio:
colpa della banda dei ladri di rame

Hanno causato danni stimati in circa 5.000 euro, ma soprattutto hanno lasciato al buio l'intero primo tratto della pista ciclabile del Morla, a Bergamo. I ladri di rame hanno sfondato le barriere e divelto i tombini per rubare i cavi elettrici.

Secondo quanto ricosttruito dai residenti della zona il furto, il secondo di questo genere, è stato messo a segno nella notte fra sabato e domenica, perché chi è andato a fare jogging domenica mattina ha trovato un vero e proprio disastro.

Secondo quanto è stato ricostruito, i malviventi hanno divelto un paracarro entrando da una strada laterale della via Baoini e hanno raggiunto la ciclabile. Qui, con i picconi, hanno sollevato i tombini, hanno tagliato i cavi con delle cesoie e, una volta isolati, li hanno sfilati.

Il tratto rimasto al buio è quello fra via Baioni e via Maironi da Ponte: hanno preso il volo circa 300 metri di cavi che, rivenduti come rottame, frutteranno poche centinaia di euro.

La ciclabile del Morla è molto frequentata anche la sera da chi vuole passeggiare, da chi porta  a spasso il cane, di ciclisti e da tutti i residenti della zona. La gente ora è infuriata e si domanda chi pagherà e quando verrà ripristinata l'illuminazione, in assenza della quale l'intera zona di notte precipita nel buio più totale.

r.clemente

© riproduzione riservata