Mercoledì 01 Giugno 2011

Sconcertato Demetrio Albertini:
«Il mio mondo non merita questo»

È sconcertato Demetrio Albertini. Il giocatore che nel 2004/2005 ha indossato la maglia dell'Atalanta ha commentato la vicenda sportiva che sta coinvolgendo anche la squadra bergamasca: «Ci ritroviamo in una situazione di cui il nostro calcio non aveva bisogno in questo momento - ha detto amaramente l'ex regista del Milan e della Nazionale, ora vicepresidente della Federcalcio eletto in rappresentanza dell'Assocalciatori -. Siamo ancora nella fase investigativa - aggiunge -. Aspettiamo tutti per dare giudizi, nel rispetto delle indagini, sia quelle della magistratura sia quella giustizia sportiva. Credo sia necessario andare fino a in fondo».

Albertini sottolinea: «Attenti a non fare una valutazione sul sistema, non sarebbe giusto: aspettiamo i risultati sui singoli fatti. Il mio calcio, il nostro calcio non è questo - aggiunge Albertini -. È difficile in questo momento sognare, per uno che ha sempre creduto nei valori di questo sport e dopo una carriera da giocatore ha scelto di provare a cambiare le cose da dirigente.
Il mio mondo non merita questo».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata